SEZIONI NOTIZIE

Sampdoria-Milan 1-4, pagelle rossonere: Ibra da pazzi, Gigio para il quarto rigore

di Redazione Calcissimo
Vedi letture
Foto

SAMPDORIA-MILAN 1-4

Le pagelle del Milanologo


Donnarumma 7: Sembrava una serata tranquilla dove gli unici grattacapi arrivano da qualche cross, ma l'illusione dura un tempo e Gigio deve prima disinnescare un paio di conclusioni pericolise di Quagliarella, che lo trovano sempre pronto all'appello, poi parare il quarto rigore stagionale. Battuto solo da un eurogol dello sconosciuto Askildesen
Calabria 6: Conferma il discreto momento di forma, presidiando la fascia destra rendendosi anche pericoloso con qualche sortita offensiva.
Hernandez 7: Quando accende il turbo è immarcabile per qualsiasi terzino, a oggi probabilmente uno dei tre esterni sinistri più forti al mondo.
Kjaer 6: Gli attacchi avversari non sono tambureggianti e il danese con posizione ed esperienza li rende tutti vani, tranne quando si distrae su Bertolacci provocando un rigore ininfluente. 
Gabbia 6: Decisamente più sicuro e attento rispetto all'ultima partita, anche se in un paio di occasioni perde il duello con Quagliarella.
Bennacer 6: La solita ordinata regia questa sera eseguita a ritmi non certo vertiginosi ma sufficienti per tenere in mano il centrocampo.
Kessie 6: Dopo una serie di partite di livello altissimo, ne gioca una senza infamia e senza lode, di puro controllo e posizione.
Saelemaekers 6: Il giovane belga garantisce il solito chilometraggio infinito, non sempre supportato dalla qualità, insomma un Borini 2.0
Chalanoglu 7: Un primo tempo sonnacchioso, poi decide di fare le cose importanti e con un gol e un assist mette in ghiaccio la partita 
Rebic 6.5: Inizio sprint con un assist al bacio per re Zlatan, regala qualche bel tocco e una fesseria che gli poteva costare il rosso, evitatogli dal mister con la sostituzione.
Ibrahimovic 8.5: Gioca a tutto campo, due gol e un assist giusto per far capire chi è l'uomo partita. A questi ritmi può giocare altri 5 anni facendo tutta la differenza del mondo, chissà se a settembre quando i ritmi saranno molto più alti se inciderà tecnicamente così.
Leao 6.5: Coglie l'occasione di migliorare il suo score realizzativo in una partita che nel secondo tempo aveva piu le sembianze di un amichevole. Oltre al gol però, anche tante azioni più fumose che utili.
Castillejo 6: Ancora lontano dai picchi di forma pre infortunio riesce comunque ad essere pericoloso.
Bonaventura 6: Cerca gloria personale, per strappare anche lui magari un ormai insperato rinnovo contrattuale, regalando un assist a Leao. 
Biglia S.V.: Una decina di minuti per far rifiatare Bennacer.
Paqueta: S.V: Anche per lui una manciata di minuti per una standing ovation immaginaria per Ibra
Pioli 7: Altra vittoria convincente, bravo a sostituire un nervoso Rebic a rischio espulsione. Se il campionato fosse iniziato a giugno, il Milan sarebbe primo in classifica, speriamo sia da buon auspicio per la prossima stagione e non un fuoco di paglia estivo.